Conferenza: UFO nell’antichità

ufo-tempi-antichiLa realtà aliena che oggi viene comunemente immortalata dall’obiettivo di una macchina fotografica, di una telecamera o del nostro telefonino, in un passato lontano o lontanissimo poté essere immortalata solo dall’occhio di qualche predestinato il quale, per non far dimenticare la portata di quell’avvenimento che ai suoi occhi aveva probabilmente avuto del miracoloso, essendo accaduto in quella magica zona compresa fra il cielo e la terra, scelse di tramandarne il ricordo ai posteri utilizzando il mezzo che la tecnologia del tempo gli consentiva, quindi: o pittura rupestre o racconto o cronaca o artefatto o dipinto. In teoria, le antiche testimonianze potrebbero confermare l’esistenza di avvenuti contatti passati con esseri giunti dallo spazio. Se tale ipotesi fosse sostenibile noi potremmo veramente sentirci meno soli anziché del tutto “soli fra così tanti miliardi di Soli”. Comincia così la conferenza che abbiamo dedicato alla probabile presenza aliena nell’antichità.

INTRODUZIONE

01 – Prodigi celesti

02 – Testimonianze

03 – Pitture rupestri, racconti, cronache, artefatti e dipinti

04 – Meno soli fra miliardi di Soli

ARTE RUPESTRE

05 – Australia: i Wandjina

06 – Giappone: le Dogu

07 – Cina: i Dropas

08 – Italia: i Camuni

09 – Algeria: le teste rotonde

10 – Mesopotamia: gli Anunnaki

11 – Egitto: bassorilievi di antichi velivoli?

12 – Sud America: l’astronauta di Palenque

13 – Palestina: il papiro Tulli

14 – Messico: l’astronauta di La Venta

15 – Perù: le linee di Nazca e della Pampas de Jumana

16 – Nepal: il piatto di Lolladoff (falso accertato)

17 – Egitto: alieno della tomba di Ptah-Hotep (falso accertato)

18 – Egitto: velivolo della tomba di Padi-Imem (falso accertato)

19 – Spagna: l’astronauta di Salamanca (falso accertato)

CRONACHE DI ROMA ANTICA

20 – Tipologia dei prodigi celesti

21 – Le Trabes ignitae

22 – Le Faces ardentes

23 – Le Faces caelestes

24 – I Clipei ardentes

25 – La clipeologia e la paleoastronautica

26 – Giulio Ossequente

27 – Prodigiorum liber

28 – Adria: lara volante

29 – Lanuvio: la luce ardente

30 – Cefalonia: la tromba volante

31 – Compsa: le armi volanti

32 – Roma: gli uomini che svanivano

33 – Amiterno: il sole notturno

34 – Gallie: tre soli e tre lune

35 – Rimini: le armi celesti

36 – Tarquinia: la fiaccola ardente

37 – Spoleto: il globo di fuoco dorato

38 – Roma: le armi combattenti in cielo

39 – Appennini: la fiaccola celeste

ANTICHE CRONACHE

39 – Le cronache di: Tacito, Plutarco, Livio, Svetonio e Seneca

 

Precedente Conferenza: Chiesa e contatto alieno Successivo Conferenza: UFO nell'arte