1971: l’umanoide volante di Bobbio

umanoide-volante-bobbio-1971Il 19 agosto 1971, alle 19.00 circa, a San Martino di Bobbio (Piacenza), il custode delle Terme si trovava sul terrazzo, in compagnia della moglie, dei figli e di un amico. Ad un tratto tutti i presenti notarono uno strano essere alato che si stava loro avvicinando, … ma volando! Si avvicinò fin quasi a raggiungere una distanza di circa 5 metri, ma non si fermò e li oltrepassò lentamente, proseguendo il suo volo e scomparendo alla vista. Letteralmente stupiti, ebbero modo di osservarlo assai da vicino e notarono che aveva un aspetto umano, sembrava alto circa un metro e settanta, aveva la barba, un folta chioma nera.
E non furono gli unici ad aver incontrato questo essere con le ali! Infatti, nello stesso giorno il signor P. confermò di averlo visto; egli poi, oltre a confermare le osservazioni fatte dagli altri, aggiunse che indossava una strana cintura attorno alla vita. Ma non era finita perché si aggiunsero anche altri testimoni di Bobbio, che dichiarano di averlo incontrato mentre stava raccogliendo qualcosa lungo il greto del fiume Trebbia e di averlo osservato poi mentre volava via. Gli ultimi testimoni dichiararono che indossava una tuta arancione, assai brillante.

Precedente 1955: l'alieno di Diamantina Successivo 1983: il piccolo essere di Varzi